INTRO

Le tecnologie digitali, oltre a semplificare molti aspetti del fare impresa, permettono anche di realizzare prodotti migliori ed avanguardistici. Inoltre sono in grado di accrescere l'efficienza delle aziende, migliorando la flessibilità e la capacità di risposta alle esigenze di customizzazione dei prodotti, nonché realizzando una migliore integrazione tra beni e servizi.

La nostra regione ha fatto passi interessanti nel mondo del digitale negli ultimi anni ma, quanto fatto finora, non è ancora abbastanza per ridurre il gap digitale con le altre aziende europee.

La trasformazione digitale non è solo tecnologia digitale. Tutti i creatori di valore sono impattati dalla rivoluzione digitale, la quale sta cambiando anche il modo di pensare il business. Per questo motivo gli incentivi del piano Industria 4.0 devono supportare l’acquisizione sia di know-how che di tecnologie.

 

RIPENSARE IL MODELLO DI BUSINESS

  • Identificare le competenze specifiche dell’azienda: idee, algoritmi e il capitale digitale che permette la differenzazione del modello di business
  • Costruire nuovi servizi come fonte di nuovo business e di vantaggio competitivo

RIDISEGNARE IL SISTEMA PRODUTTIVO

  • Attivare i sistemi produttivi più efficienti e creare nuove aree potenziali di valore assicurando di passare da digitale a fisico il più tardi possibile
  • Studiare e valorizzare la reciproca influenza Clienti / Prodotti come punti di partenza per disegnare i sistemi produttivi

RIDISEGNARE L’AZIENDA

  • Pensare digitale in ogni decisione che riguarda il ricreare l’azienda
  • Definire le necessità di sviluppo degli investimenti in relazione alla strategia digitale ed all’esistente dipartenza

 

INDUSTRIA 4.0

L'industria 4.0 scaturisce dalla quarta rivoluzione industriale, cioè l’evoluzione dell’industria verso un modello intelligente, dove gli strumenti di lavoro sono connessi alla Rete e interconnessi tra di loro.

E non basta: Industria 4.0 vuol dire anche strumenti collaborativi, in cui grazie alla robotica spariscono gli ostacoli fisici tra uomo e macchina, che lavorano fianco a fianco.

La digitalizzazione dell’industria è un cambiamento radicale, che sta trasformando il modo di lavorare delle fabbriche e le fabbriche stesse.

Tuttavia, secondo McKinsey, molti manager non sanno ancora che cosa sia oppure hanno idee confuse a riguardo. L’Industria 4.0 dovrebbe essere guidata da quattro importanti cambiamenti:

  1. l’aumento del volume di dati, della potenza di calcolo e della connettività;
  2. lo sviluppo di analytics e soluzioni di business intelligence;
  3. nuove forme di interazione uomo-macchina come le interfacce touch e i sistemi di realtà aumentata;
  4. il miglioramento nel trasferimento di istruzioni digitali al mondo reale, come la robotica avanzata, le soluzioni IoT e le stampanti 3D.

 

“ Industria 4.0 investe tutti gli aspetti del ciclo di vita delle imprese che vogliono acquisire competitività, offrendo un supporto negli investimenti, nella digitalizzazione dei processi produttivi, nella valorizzazione della produttività dei lavoratori, nella formazione di competenze adeguate e nello sviluppo di nuovi prodotti e processi.

Il successo del Piano Industria 4.0 dipenderà dall’ampiezza con cui ogni singolo imprenditore utilizzerà le misure messe a disposizione.”

Carlo Calenda - Ministro dello Sviluppo Economico

 

Big data e Internet delle cose, robotica e sensoristica, automazione e manifattura additiva: molte nostre imprese, soprattutto quelle più strutturate e internazionalizzate, hanno già implementato queste innovazioni. Secondo l’analisi della Commissione parlamentare, l’adozione di queste tecnologie potrebbe rappresentare un aumento della produttività dal 30 al 50% anche per le PMI.

 

 

VANTAGGI

Gli impatti positivi attesi dalla trasformazione digitale sono molteplici:

  • Maggiore efficienza e produttività, grazie ad analisi dei dati, automazione, miglior controllo della qualità del prodotto e dei processi, diagnostica preventiva dello stato di macchinari, maggiore evidenza dei centri di costo
  • Processi più rapidi grazie a supply-chain basate su data analytics, con riduzione dei tempi di consegna degli ordini e time-to-market ridotto
  • Maggior coinvolgimento del cliente, con più elevati gradi di customizzazione e qualità del prodotto
  • Gestione e partecipazione a catene del valore globali, interconnesse e caratterizzate da una forte integrazione delle catene di fornitura e subfornitura

 

Facebook
LinkedIn
Contatti utili

Corso Stati Uniti, 38
10128, Torino
info@dih.piemonte.it
Tel. 011 571 8476
Fax 011 571 8384
aderente alla rete nazionale DIH

DIH
un'iniziativa del progetto

Officina 4.0